Fuma ciò che conosci: addio insonnia con il terpinolene

Fuma ciò che conosci: addio insonnia con il terpinolene

Il nostro viaggio all’interno della cannabis e dei suoi odori continua, nonostante fuori il mondo sembra essersi fermato. Ed è proprio in funzione dell’emergenza sanitaria determinata dal Covid-19, che sta portando tutti a cambiare il proprio modello di vita, che arriva la nostra rubrica “Fuma ciò che conosci” per venirvi in aiuto, concentrandosi sui terpeni utili nei momenti di difficoltà.
Dopo aver conosciuto i terpeni antibiotici, quindi, oggi vogliamo parlarvi del Terpinolene, uno dei terpeni prevalenti nei fiori di cannabis che ha un’importante funzione: contrastare l’insonnia.

Infatti, troppo spesso, quando i cicli della vita quotidiana vengono sballati, quando non si distinguono più i giorni settimanali, può capitare di soffrire di disturbi del sonno. Il terpinolene, con il suo odore legnoso di pino e foresta, aiuta a combattere l’insonnia che rischia di trasformare una situazione complessa in una ancora più difficile da superare.

Ma non solo. Il terpinolene ha anche altre proprietà e ora le scopriremo.

Legno, agrumi e fiori: il terpene delle foreste

Possiamo indubbiamente considerare il terpinolene il terpene delle foreste. Questo non solo per la natura della sostanza che è presente, soprattutto, nel legno e nel pino, ma anche per il suo odore. Infatti, l’odore caratteristico di questo terpene è facilmente riconoscibile anche nel tea tree, nel rosmarino, nel cumino, nella salvia, nelle conifere in generale e nei fiori di lillà.

Ebbene, come si può vedere da questa varietà, si tratta di un terpene che vive e cresce in tutte le piante in natura. Come avevamo già anticipato per i nostri terpeni antibiotici, è spesso questo “richiamo della foresta” a nascondere il potere curativo della pianta.

Nel caso dei fiori di cannabis, infatti, questo terpene è prevalente in quasi tutte le varietà, si tratta di una costante che possiamo ritrovare in molti dei nostri prodotti. Per questo, molto spesso, si tende ad associare l’assunzione del CBD con un ritrovato equilibrio sonno-veglia. Questo terpene fa la sua parte in questo processo ma, come anticipato, non è l’unica sua proprietà.

Sonno e calma: tutte le proprietà del terpene

Partiamo dalle basi del terpinolene: non ha effetti analgesici o antinfiammatori, ma è un potente sedativo. Ha un’azione calmante a lento rilascio che è in grado di avere effetti sull’ansia, sugli attacchi di panico e, più in generale, sull’agitazione mentale che colpisce un individuo che soffre d’insonni.

Un altro suo potere riguarda l’azione antiossidante che, già nelle prime fasi degli studi, si è dimostrata molto forte. Nello specifico, il terpene è stato impiegato negli studi relativi al colesterolo e ai problemi cardiaci, dimostrandosi subito efficace nel prevenire l’ossidazione e il danneggiamento delle cellule. Infine, il terpinolene è stato testato anche nei casi di cancro e la sua assunzione è stata subito accompagnata dalla diminuzione dello sviluppo delle cellule tumorali.